Teatro

 

Prenotazioni presso:

segreteria di IPRASE: Tel. 0461 494500
mail: festivaldellelingue@iprase.tn.it
In caso di elevato numero di richieste viene data precedenza all’ordine di iscrizione
 

VENERDÌ 9 MARZO | pomeriggio

Scuola Paritaria Veronesi - Rovereto
THE LITTLE PRINCE
Liberamente tratto da “Le Petit Prince” di Antoine de Saint-Exupéry

Da anni la Scuola Veronesi propone ai suoi alunni l’esperienza teatrale, sia nel percorso curricolare che nelle attività opzionali. Lo scorso anno scolastico, uno dei percorsi teatrali attivati ha coinvolto la quinta primaria e la prima media, in un’ottica di continuità, in un’opera liberamente tratta da “Le Petit Prince” di Antoine de Saint-Exupéry. Il lavoro prosegue quest’anno con le classi prima e seconda media. La storia dei protagonisti e dei personaggi suscita una suggestiva riflessione sui desideri che ci muovono e su ciò che ci realizza e ci rende felici. La rappresentazione comporta lingue e linguaggi diversi: principalmente inglese e italiano, ma anche tedesco, francese e spagnolo, uniti nella recitazione, nella musica e nella danza
 
AUDITORIUM MELOTTI

19.30

IN SCENA:
alunni delle classi prima e seconda della SSPG

DOCENTI:
Richard Maggioni
docente di musica, autore delle musiche originali

Mariateresa Ceccoli
docente di italiano

Mariagrazia Sorgonà
docente di italiano

Sally Styles
docente di inglese

Francesca Laghi
docente di danza

SABATO 10 MARZO | mattina

IC Pergine 1
Ballando e cantando

Spettacolo musicale che vede abbinato un argomento importante come la pace nel mondo con il genere della rappresentazione brillante e del ballo. Comprende canzoni, danze, uno spunto per approfondire la conoscenza storica e strutturale dei balli proposti e una riflessione sulla pace. Attraverso un simpatico copione che vede l’alternanza di più lingue si contribuirà alla socializzazione, coordinazione nel lavoro comune e condivisione delle emozioni. Non è già un primo passo del vivere nella pace?
 
AUDITORIUM MELOTTI

11.00

IN SCENA:
Edi Giovannini
docente dell’ambito linguistico, diplomata presso il Conservatorio

alunni delle classi 3A, 4A, 5A, 4C, 5C della scuola primaria Don Milani e del Polo Mòcheno di Fierozzo
 

Lingue in scena!
Re Lear di William Shakespeare.
Spettacolo plurilingue

Lear non è solo il dramma della vecchiaia.
È tante cose, tutte annodate insieme.
È un romanzesco svolgersi di avvenimenti e il modificarsi dei rapporti all’interno dello svolgersi di questi avvenimenti.
È la rinuncia al potere e l’impossibilità di controllarlo.
È la follia: condizione rivelatrice e filtro di conoscenza. È il male: il male vissuto e compiuto per imitazione, contratto per contagio, al pari di una malattia. Lear ripudia Cordelia con un atto sovrano, inconfutabile, sancito da un editto. Ne consegue che gli altri, che compiono malvagità, agiscono/possono agire... di conseguenza: al male, sono legittimati.

Marco Alotto, regista teatrale, Maria Cristina Fontanelle, coreografa, coadiuvati dai musicisti Nicola Segatta e John Diamanti Fox, conducono mercoledì 7, giovedì 8 e venerdì 9 marzo un laboratorio teatrale a cui partecipano giovani attori europei e alcuni studenti delle scuole trentine.

Per il secondo anno consecutivo immaginiamo una prima tappa del lavoro che ci porterà alla messa in scena del nostro Re Lear nel mese di maggio a Torino. Un lavoro sulla grande tragedia shakespeariana, un primo momento di avvicinamento al testo e di condivisione della nostra esperienza di teatro plurilingue maturata in 17 anni.
Il lavoro è incentrato sull’ascolto, l’osservazione e la cura dei giovani attori coinvolti, risaltandone la loro unicità, la loro originalità, la loro potenza espressiva e la loro freschezza. La diversità di lingue e di culture si fondono in un lavoro unico, armonico e corale.
 

IN SCENA:
Gautier Vanheule
Attore francese

Juliette Piat
Attrice francese

Marie Phaktai
Attrice tedesca

Claudio Enrico
Attore italiano

Rebecca Bottino Maciel
Studentessa brasiliana

Lorenzo Cirillo Brondi
Studente italiano

e gli studenti trentini
Ismail Hubertus Mohammad Basharat, Davide Berteotti,
Angelique Romanelli, Alessia Tamanini

Liceo Linguistico Scholl, Trento

Laura Defrancesco, Arianna Fontanari
Liceo Prati, Trento

Sara Wegher
ITS Fontana, Rovereto

 

IC Isera-Rovereto
THE SOUND OF MUSIC

Le classi terze dell’Istituto Comprensivo Isera-Rovereto, plesso Filzi di Borgo Sacco, propongono l’allestimento dello spettacolo musicale The sound of music liberamente tratto dall’omonimo musical di Richard Rodgers e Oscar Hammersteindi.
Dello spettacolo originale si sono mantenute le musiche, trasposte, però, in una storia nuova: le lingue e l’armonia dei suoni diventano veicolo di pace e fratellanza in un mondo futuro. Gli alunni hanno viaggiato per mezzo della musica e dei diversi idiomi, arrivando a conoscere le caratteristiche di vari ambienti del nostro pianeta.
Il teatro musicale e l’arte, quindi, sono diventati strumenti didattico- pedagogici formidabili per la trasmissione di saperi.
Speriamo, infine, di trasmettere l’emozionante messaggio insito in questa storia ossia la musica può portare pace e amore nel mondo… al di là delle lingue diverse!
AUDITORIUM MELOTTI
18.30
IN SCENA:
Alunni delle classi 3A, 3B, 3C e 3D del Plesso Filzi

DOCENTI:
Amplatz Daniela, Biasi Marisa, Boseggia Elena, Casari Fiorenza, Cumer Tiziana, Deflorian Francesca, De Tommaso Katiuscia, Garniga Paola, Giuliani Maria Teresa, Lagnese Rosamaria, Marzadro Antonella, Mozzi Federico, Petrolli Anna Maria, Siracusa Marianna, Strauss Francesca